Browsing "Mangianastri"
mar 9, 2013 - Mangianastri    Dicevi?

Montmartre

Sale che appendo al vento,
un carillon s’asciuga di sole
il fagottino sporge il naso
e annoto la confusione.

Il bel taglio d’erba
scrocchia le suole amiche
ritrovo la soglia di casa
danzante al singulto.

Vibra la corda
sfugge di pupilla
sbalzano le lenzuola
dal buio della stanza
la tua voce si grammofona
filtra l’aria
fascia la sedia
ora si riposa.

Par l’angolo
n’esce un miciattolo
s’attorna il perimetro
e rotola nel caldo
non si usa di graffi
ma tosto si stende
e attende.

Il battimani del cielo
danza i rivoli delle persiane
mi invoglia d’uscio
senz’aver bisogno di nuvole.

lug 2, 2012 - Mangianastri    Dicevi?

Dai, acchiappa

Adesso riesci a bloccare Miss Palla.
Oddio, non più di due secondi (per ora) ma tra le due minimanine che ancora non salutano il pollice opponibile è già una buona storia.
Se poi ti racconto che la tua supervista si allontana di una mela al giorno allora io e mamma siamo d’accordo: sei un regalo nuovo ad ogni alba.
Da qualche giorno allunghi il collo verso il mondo: tenti di equilibrarti il pensiero spingendoti verso i colori.

Rotoli,
fingi di arrabbiarti,
sorridi.

E quando sorridi ci perplessi: perchè sappiamo già che il tuo mondo sarà più grande del nostro.
Ci saranno salite che ora son colline e questo nuovo ruolo ci ha colto impreparati nel renderti disteso al meglio il sentiero.
Ci scintilliamo, ci scheggiamo, ci bruciamo.
Ma a te piace il bagnetto, la calma delle carezze e non il calore acceso di questo Caronte che non ti lascia osservare sereno.
Il tuo naso attento assorbe l’aria attorno e le braccia che ti cullano sanno già quanto conosci l’attorno.
Non posso assicurarti di crescer rose senza spine ma posso imparare al meglio ad innaffiare il giardino.
Niente manuali, solo le migliori intenzioni a scanso di tensioni e tenzoni.

Carezze, ricordamelo.
Carezze verso te, la mamma, il mondo.
Carezze d’occhi, di parole, di comprensione scioglisole.
Carezze del pensiero, carezze sottosuole e carezze d’angoli visione.
Carezze attente, carezze che si confrontano, carezze preludio d’amore.

 

Guarda,
è tornata Miss Palla.
Dai, acchiappa.

mar 31, 2012 - Mangianastri    Dicevi?

Gomena

Allora,
dov’è?
Taglia il bosco
scuoce la pasta
sbolle la rabbia
rassegna stampa del destino
Manhattan
allora me la conti su
questa maraviglia
io non riesco a capire
ruguso d’entrata
e vellutato al rientro
perchè corteggiare?

L’alba s’oceana
l’aria rialza la grazia.

Pace nell’aria
un cardellino
un racconto astratto
un parlar di segni
sorrisi cotti per ombre
magliette a maniche corte
tagliate a guisa di coriandoli
io non riesco a capire
mi si vede la tempia?

Risplendo sottocoperta
troppa esposizione
vengo bruciato
fra la patina e il soffuso
scartabellando prime time.

Succo del senso del capoverso
cottage di periferia
d’un violento ashtag
giallo su verde
fotovoltaico e reagente

placido silenzio attento.

lug 27, 2011 - Mangianastri    Dicevi?

Le vostre MilleCento

Rossi di nuca
viola di paura
gialli scottati
neri d’asfalto
blu del sale
verdi sgomenti
bianchi di pace.

Sirene stridenti
primo fermati
secondo fischio l’aria
terzo attento
arriva l’eco
dieci anni di meno.

Pagine:«123