dic 22, 2012 - Polaroid    Dicevi?

E’ di nuovo il post del 25

Cani auguri fieri sinceri:
alta fedeltà del diapason
virata in cuffie sonata
e tramonti lieti.

Stringo la musica,
appartengo al ritmo,
scintillo la mia grande donna
e canticchio il mio piccolometto
che posso chiederti di più?

Dovandiamo
con tutto quel rossetto
e le guance a gote
tra i muri dipinti a pianti
e le carezze a sberle
fresche vite in demo
andemo che è tardi
per vivere sbocciamo
altrimenti copriamoci le palpebre
stanche di sonno
d’occhi vivaci
di profumi sbucciamele
per carpe maraviglia nella boccia
di echi da due secondi memory
qui è spelendido
tic tac
qui è splendido
tic tac
qui è splendido.

Sole sul fiato
scarpe catrame incollate
mentre volto il mondo
io mi fondo col tutto
e volo le critiche
e lascio le scatole
e apro i cieli
e m’orizzonto.

Bevo le gocce d’acqua
appoggiato al davanzale della mia room
in questo Chelsea Albergo
io squilibrio nel villaggio.

Il mio Sahara
ha grandi stelle,
fessure d’occhi
e lunghi tempi
per rincorrersi.

Venere al mattino
un violino infinito
l’osservo da niñio
lontano bastante
da sentirmi vicino.

Rift solfeggio crescendo
ogni battito di basso
è centripedo convesso
verso il mio mistero
verso l’universo
senza fine il pozzo
attento.

2013
fammi crescere i denti davanti
fortificami gli occhi
dinnanzi agli smargiassi
calibrami i polpacci
e non dar spreco di santi.

…Yuppi du,
yuppi du, yuppi du,

Yuppi du i du,
yuppi du.

I feel the sound of
a thousand colours
wich paint
this scene
this act of love
i hear the music
that comes from the water
that rises from
bowels of the heart…

dic 8, 2012 - Senza cicatrici    Dicevi?

Pace

L’autobus per Canal Street
o certo sarebbe stato un bel piano scoperto
allungarmi a fare il verso delle carezze
sui tuoi baci poggiati alle guance
mentre l’Hudson brontolava
la neve ti ci porterò a pattinare.

Fuliggine candita trotterella
e la moneta s’esce più del mare
mi ricordo un placidare
al porto di Smirne cantavano nenie
ed io pensavo già in triplice mandata
che la nave non sarebbe mai affondata.

Alleluia.
Ora la città si sbuffa algida
dall’alto mi pace
e chioso arzigogolando
il dito sul fumo del camino.

Ventuno universi già
mi lisciavo il prospetto
ma rugato son più landscape
tre passi indietro
e non m’otturo
un’altro ancora
e la pupilla resta fissa
persa oltre
via i dettagli
mi basta laggiù.

Poggio due pensieri
sulle panchine solitarie
passano i treni sott’acqua
attendo il gorgoglio a vapore
come l’amico migliore
e racconto
il viaggio
maestro senza inchiostro
busto eretto del mondo.

Pane ai piccioni
smusso gli angoli canuti
osservo occhietti arguti
incrocio il tuo fior fiore
quanto sei bella
fra l’aria
e la rima migliore.

nov 23, 2012 - Calamai    Dicevi?

Trenta ciglia

Soffiata. Di sicuro non si posava.
Volava saltellando su nessun luogo e nessun fatto.
Si stava di un bel bello, senza peso nè intento di intelletto.
Senza lancette, senza architrave: la vita per moto del verbo andare.
Iperscrutrare senza specchietto retrovisore,
dar voce a risposte dovute solo all’ombra del mio sole.

Ed eccoti
tra l’aspirapolvere e il mio cuore
tra l’asfalto e il primo nostro dente
meglio
molto meglio di una stella cadente.
Ti stringo, ti carezzo,
ti aspetto per trenta sfenici universi di cinta vita.

Sorridi d’insegno
muovi l’aria del nostro disegno
sol maggiore secreto dei nostri mallets
sussurrato stretto dentro al petto.

ott 14, 2012 - Senza cicatrici    Dicevi?

Ganimede

Ad un passo dal traguardo
per tutto il cerchio mi rincorro
perduto al rifornirsi
d’una stanchezza per zaini d’approccio
honky tonk per grappe in vipera,
salve spara spiega.

Riflettenti oggetti attenti
per suoni di sogni in sorsi
fra tralicci arsi d’abbracci
credo e prego
i need your love.

S’allagano lievi le mani
mentre truciolo la siepe
per la prima volta ti siedi
e resto Ganimede.

set 21, 2012 - Cicatrici    Dicevi?

Cadenza d’inganno

Spaventoso bianco silenzioso
fuor dal mondo
chiusa la gabbia senza grata
frullati pensieri a galloccia
tutto si assesta
ma all’esterno dell’esco
mi spengo
non riesco
quel tutto credo
si sgretola di confronto
frusta e incendia
sparadossa gli assi
scastra e sblatta
ed estirparlo
squarta.

Pagine:«1...13141516171819...97»